Commemorazione delle vittime del terremoto del 1980

Ricigliano 23 novembre 2019.

    La data del 23 novembre è impressa nella memoria di noi tutti che abitiamo quella terra che nel 1980 fu squassata da uno dei più disastrosi sismi avvenuti nel corso dei secoli. Come a tutti ben noto furono quasi tremila le vittime e molti di più i feriti. I danni incalcolabili.   Interi paesi distrutti.   Oltre seicento comuni del sud Italia danneggiati.

    La memoria ritorna a quel giorno spesso ed in special modo nella data di ricorrenza.    Sono molti gli eventi che vengono organizzati per la commemorazione e ci dedichiamo, con questo piccolo articolo, a quello tenutosi nel paese di Ricigliano. Impegnati nell’organizzazione: Il Comune di Ricigliano, il Comitato “Ad Astra”, il Lions Club Salerno “Principessa Sichelgaita”, L’Associazione Arma Aeronautica di Sarno e la ProLoco di Ricigliano.

Anche la nostra sezione “Vallo di Diano” ha presenziato all’evento, come sempre rappresentata dal nostro Presidente Maresciallo Domenico Pica.

 

    La commemorazione ha avuto inizio con le parole del Sindaco Dott. Giuseppe Picciuoli che ha voluto, ricordando le vittime del terremoto, ringraziare quanti si prodigarono per recare soccorso alla popolazione colpita. Fra i tanti a prestare soccorso si distinsero L’Aeronautica Militare e l’Esercito Italiano.   A loro è andato il ringraziamento seguito dal saluto agli intervenuti: il Vice Sindaco della città di Sarno, Dott. Roberto Robustelli, il Comandante della Scuola Specialistica di Caserta Col. Pilota Nicola Gigante, il Comandante dell’aeroporto di Capodichino Ugo Niutta con il Primo Luogotenente Roberto Russo, Cavalieri Costantiniani, ed il Primo Luogotenente Marco Antonio Sarnataro, i rappresentanti della Protezione Civile “I Sarrastri”, il Presidente del “Lions Club” di Salerno, l’Associazione Arma Aeronautica con la Sezione di Sarno, rappresentata dal Maresciallo Enrico Annunziata, e la Sezione “Vallo di Diano” rappresentata dal Primo Maresciallo Domenico Pica, Cavaliere Costantiniano.

     E’ seguito il concerto della Fanfara della 3° Regione Aerea di Bari dell’Aeronautica Militare, diretta dal Primo Luogotenente Nicola Cotogno.

    Al termine del concerto si è celebrata la Santa Messa nella chiesa di San Pietro Apostolo. In fine una fiaccolata ha avuto corso partendo dalla chiesa e arrivando in Piazza Vittime del 23 novembre, accompagnata dalla fanfara. Qui è stata deposta una corona di fiori davanti alla stele che ricorda le vittime del terremoto.

Per accedere alla Fotogallery della giornata fai click qui →Spilla-tricolore_clicca

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *